Arya

A journey without money.
2017-10-12 20:25:33 (UTC)

umiliazioni

Sono due giorni che penso a quali siano stati i momenti più imbarazzanti della mia vita. Ci ho pensato e ripensato, spesso confondevo l'umiliazione con l'essere ferita o con il sentirsi inadeguata, se non ancora con l'imbarazzo.
eppure mi sarò mai sentita umiliata in vita mia no? qualcosa mi avrà lasciato il segno?
Riuscivo solo a pensare al prof. di francese in seconda media che si era reso conto di come avessi messo per la prima volta il correttore in vita mia. Ma non mi ha umiliato, mi ha fatto solo sentire molto a disagio.
Allora proprio ora mi ritrovo a pensare a quando Edoardo in prima media, mi ha chiamato e ha tagliato in mille pezzi il bigliettino con su scritto "ti vuoi mettere con me?". Per difendermi ho semplicemente fatto spallucce.
Proprio adesso mi ricordo di quando all'asilo e alle elementari non venivo scelta perché tutti preferivano Hilary a me (anche se alla fine Cenerentola l'ho fatta io, mentre lei a sorellastra!), così come nello sport.
Certo ero una bambina, certo le medie erano un periodo di merda totale. Ma ora?
Forse l'umiliazione la si prova quando si è completamente delusi da se stessi perché non si è abbastanza forti da portare avanti quanto ci eravamo ripromessi di fare.

Come ora, che mi ritrovo triste ad aspettare accanto al telefono sperando che riceva un determinato tipo di messaggio.
Che non arriva.
DA 18 giorni.

Non è umiliante tutto ciò?

Profile