Aryal

Il Diario della Gitana - GDR Extremelot
To bottom ↓
To top ↑
RSS subscribe

my-diary.org tip jar

2017-02-16 03:46:40 (UTC)

Un Regalo per il Principe

Ho avuto gli incubi, anche stanotte.
Come tutte le altre notti.
Ho deciso di andare a danzare, in quella che sarà la Sala del Trono.
C'è ancora molto, da mettere a posto.
Ho accumulato i tappeti da una parte e pulito i pavimenti.
Nulla più.
Voglio solo danzare.
Ho il tamburello tra le dita, i piedi che si muovono da soli.
Conosco la musica, ce l'ho nel sangue.
E' questo, ciò che mi ha salvata dalla strada.

Il Principe interrompe il flusso del mio corpo che volteggia sul pavimento,
interrompe il flusso dei miei pensieri.
Non so da quanto tempo sia lì che mi guarda.
Ma ha uno sguardo...quasi ammirato.
Mi scopro piacevolmente deliziata nel ricevere le sue attenzioni.

C'era un annuncio, al mercatino, quest'oggi, che mi ha fatto pensare a lui.
Era quasi sorpreso di ricevere un regalo da me.
Un Tirapugni.

Mi ha chiesto ancora del mio passato.
E non so perché...gli ho raccontato tutto.
Perché mi cercano, perché porto il velo.
Speranzya, Elenyel, i Veldrin Drathir.
A grandi linee gli ho raccontato tutto.
Anche di essere stata una puttana, una volta.

Ha ascoltato con comprensione, facendo poche domande.
Mi ha chiesto del padre di Elenyel, soprattutto.
E poi mi ha strappato una promessa:
Non vuole che mi venda, finché rimarrò alla Corte.

Potrei farlo ancora, se volessi.
Ma non voglio.
Me l'ha chiesto in un modo...che non lo so.
Mi ha mosso qualcosa in fondo all'anima.

Mi sono permessa di chiedergli perché non voglia dire il suo nome.
Mi ha risposto che è solo per poche persone di fiducia.

Poco prima di andarsene mi ha donato un sussurro:
Melville Locker Cole.

Si fida di me.
Il Principe si fida di me.

Profile